Strauss

StraussQuando si parla di Strauss e di musica classica in Austria, non si può far a meno di parlare di entrambi i compositori viennesi che vissero lungo tutto l’arco del XIX secolo: il padre Johann Baptis Strauss (1804-1849) e il figlio Johann Strauss (1825-1899).
Il più anziano degli Strauss è riconosciuto da tutto il mondo della musica per essere stato il Padre del Valzer, insieme a Joseph Lanner.
Strauss fu il vero idetore del valzer viennese, cosa che contribuì notevolmente al successo della musica austriaca nel mondo.

Oltre al Valzer Johann Strauss padre è ricordato come uno dei migliori compositori austriaci per la bella e famosa Marcia di Radetzky (titolo originale Radetzky-Marsch op 228), tradizionale rito conclusivo dello stupendo Concerto di Capodanno dei Wiener Philharmoniker.
Il piccolo Johann Strauss nacque in una locanda nel 1804. Continuando a vivere lì, entrò subito a contatto con la musica e cominciò già da bambino a suonare il violino. La sua famiglia avendo capito le doti e le intenzioni di Johann, lo affidò a Polischansky che gli impartì le prime lezioni di musica. Più tardi però potè perfezionarsi sotto la guida di maestri ben più illustri come Leopold Jansa e Ignaz von Seyfried.
Raggiunti i massimi livelli di fama, dopo aver ideato la Marcia di Radetzky e dopo aver suonato di fronte a Re e Conti, fu fischiato per lo stesso motivo da rivoluzionari sia a Praga che in Germania. Solo l’esilio volontario a Londra riuscì a rimettere serenità nella vita di Johann Strauss. Tornato a Vienna e pressato di nuovo dalla situazione politica, si ammalò gravemente di scarlattina.
Morì il 25 settembre 1849.
La stirpe degli Strauss continua con la nascita a Vienna del figlio omonimo nel 1825. Strauss figlio, al contrario del desiderio del padre affinché diventasse bancario, aveva già il desiderio di procedere anche lui verso la carriera musicale. Dopo le scuole elementari, a cui seguì un periodo di malattia del padre, Johann Junior entrò nel coro della chiesa di St. Leopoldo. Nonostante procedette poi verso studi scientifici al Politecnico di Vienna, cominciò a studiare il violino in segreto, appoggiato dalla madre. Dopo innumerevoli sforzi anche Johann Strauss figlio riuscì ad entrare nella storia della musica d’Austria, esibendosi nel 1844 in una serata al Casino Dommayer con le sue composizioni ed un’orchestra privata. Fu un gran successo.

Con il procedere degli anni rivoluzionari, Strauss figlio si trovò ad affrontare il popolo di rivoltosi. Sin da subito, all’inizio del 1848 quando era impegnato in turneé in Serbia e Romania, dovette rientrare a Vienna  durante i cosiddetti “giorni delle barricate”, schierandosi subito e apertamente con le sue composizione dalla parte degli insorti.
Dopo altri anni di grandi successi, in continuo scontro con il padre, di fede asburgica, Johann Strauss morì per un malore nel maggio 1899 dopo aver diretto il suo Fredermaus all’Opera di Corte.

Musica-Austria
Musica

La tradizione musicale è sempre stata un punto di rilievo nel panorama culturale e folkloristico dell’Austria. Sebbene la musica sia stata, ed[…]

Storia-Tradizioni
Storia e Tradizioni

L’Austria, come la maggior parte dei paesi europei, conserva tante tradizioni, evocate da una storia millenaria. L’emergere di questo Paese come grande[…]

Schubert
Schubert

Schubert fu un musicista e compositore austriaco di epoca romantica. Nacque a Vienna nel gennaio del 1797 e morì circa trent’anni dopo. […]

Mozart
Mozart

Il più grande esponente della musica austriaca, ma in generale di tutta la musica classica è Wolfgang Amadeus Mozart, nato a Salisburgo[…]

Altre info
Tirolo
Tirolo

Il Tirolo è uno Stato Federato dell’Austria ed è diviso in due parti, il Tirolo del Nord e il Tirolo Orientale. Lo[…]

cucina-sacher
Cucina Austriaca

Forse non uno dei punti forti della tradizione (come del resto per tutte gli stati Mitteleuropei), ma anche la cucina austriaca ha[…]

Sigmund-Freud
Freud

Sigmund Freud nacque a Freiberg nel 1856; è considerato il padre della psicoanalisi per i suoi studi accurati e densi di significato[…]